Schutzhaus Latzfonserkreuz



Escursioni nei d'intorni

Anello delle 3 cimeUmgebung Latzfonserkreuz

(Monte Ritzlar 2.528m, Cima San Cassiano 2.581m e Samspitze 2.563m).

A sinistra, superato il rifugio si imbocca a destra una diramazione che conduce al sentiero, leggermente esposto, sul crinale del Monte Ritzlar. Si prosegue sempre sul crinale fino alla cima di San Cassiano, sul tratto più panoramico del percorso. Poi lievemente in discesa sul dorso della montagna per poi risalire sul sentiero che si fa via via più stretto fino a raggiungere il crinale del Samspitze. Si ritorna un poco indietro fino ad incontrare il sentiero N. 17 che porta al lago di San Cassiano e che ridiscende quindi al rifugio.

Tempo di percorrenza: circa 2 ore, dislivello: 350 metri

 

Alta via delle Alpi Sarentine (5 cime)

Si imbocca il sentiero N. 17 che parte sulla sinistra, superato il rifugio. Si oltrepassa un pascolo pianeggiante con una croce di legno e da qui, sulla destra, si sale gradualmente su uno sterrato di ghiaia.  

Sotto la cima si incontra il piccolo lago cristallino di San Cassiano. A sinistra del lago si raggiunge la cima di San Cassiano, a 2.581 metri da cui si gode un’ampia e splendida vista. Percorrendo lo stesso sentiero a ritroso per un breve tratto si gira poi a destra scendendo su un altro sentiero di crinale, ben segnalato che conduce alla cima Getrum a 2.569 m. Si continua fino a 2.585m raggiungendo Getrumjoch e Corno Planca a 2.589m. Un trekking davvero dall’impareggiabile vista sulle Dolomiti e sul crinale alpino più importante.

Si continua in direzione San Martino in Sarentino raggiungendo la località Sattele a 2.491m e la malga Pfnatsch a 2.079. Ritornando al sentiero N. 11 si incontrano i rifugi di Pichlberg e Getrum, prima di imboccare il sentiero N. 7 che conduce al giogo di Lückl a 2.378m per poi ritornare, leggermente in discesa, al rifugio di Santa Croce di Lazfons.

Tempo di percorrenza: 6 ore, dislivello: circa 600 metri.

 

Umgebung LatzfonserkreuzSanta Croce di Lazfons – Lago Rodella – Monte Pascolo

Dal rifugio si prende il sentiero N. 17 che scende fino alla baita di Runggerersaltner a 2.002m. Si devia quindi a sinistra rimanendo su una carrareccia per poi proseguire sul sentiero N.8 sui bellissimi altipiani fino ad arrivare alla baita del lago Rodella a 2.257m.

Da qui il sentiero N.7 sale dolcemente in circa ½ ora al Monte Pascolo, a 2.436m. Si prosegue sull’ampio crinale fino alla Forcella di San Lorenzo a 2.198m per proseguire sui sentieri 5-7 passando per la Forcella di San Cassiano a 2.299 fino a ritornare al rifugio di Santa Croce di Lazfons.

Tempo di percorrenza: 6 ore, dislivello: circa 500 metri.

 

 

 

 

 

Escursione ai Laghi GelatiU03

Dal rifugio si prende il sentiero N. 17 che scende fino alla baita di Runggerersaltner a 2.002m, per poi proseguire sul sentiero N. 5 leggermente in salita fino alla Forcella di San Lorenzo a 2.190m. Si continua sui sentieri 5 e 7 in graduale discesa fino ai Laghi Gelati che si trovano a 1.957m. Per completare l’anello si può riprendere il sentiero dell’andata fino alla Forcella di San Lorenzo e sui sentieri N. 5-7 fino alla forcella di San Cassiano. Oppure in alternativa, dalla Forcella di San Lorenzo si continua sul crinale battuto (ma non segnalato) sulla cima di San Lorenzo a 2.483m. Si scende quindi alla Forcella di San Cassiano e seguendo i sentieri 5-7 si ritorna al rifugio di Santa Croce di Lazfons.